Malfatti ricotta e spinaci_ricetta tradizionale

LA TRADIZIONE A TAVOLA: I MALFATTI– RICETTA

I malfatti sono un primo piatto tipico della tradizione culinaria toscana e più precisamente nelle province di Siena e Arezzo dove vengono anche chiamati “gnudi”. Si tratta di sostanziosi gnocchi a base di ricotta e spinaci conditi con burro fuso e formaggio grattugiato. Un piatto semplice e di origine popolare ma assolutamente goloso. Ecco cosa serve per prepararli.

Spinaci
Ricotta fresca
Uova
Farina bianca
Noce moscata
Burro
Aglio
Sale e pepe q.b.
Salvia

Iniziate la preparazione dagli spinaci, puliteli e lessateli con un po’ d’acqua per una decina di minuti quindi scolateli e fateli intiepidire. Fate attenzione a strizzarli per bene quindi tritateli in maniera grossolana con un coltello. Mettete a scolare anche la ricotta cosicché anche essa sia ben asciutta.
In un tegame fate sciogliere del burro e rosolate uno spicchio di aglio. A questo punto ponetevi dentro gli spinaci e lasciateli insaporire. Aggiustate di sale, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.
Prendete adesso una terrina, dove mescolerete gli spinaci con la ricotta, le uova, il formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata e la farina. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto da cui ricaverete, aiutandovi con un cucchiaio, degli gnocchi dalla forma irregolare. Ponete gli gnocchi su un ripiano con carta forno e un po’ di farina man mano che procedete con la preparazione. Cuoceteli in acqua salata bollente per pochi minuti. Nel frattempo in una padella fate sciogliere del burro e ponete delle foglioline di salvia. Aggiungete quindi i malfatti e lasciate insaporire per qualche minuto. I vostri malfatti saranno così pronti per essere portati in tavola.

Post Correlati

Leave a comment